Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Ambiente, progetti Med Star e Intermed. Assessore Lampis: “I progetti europei rappresentano opportunità di confronto e sviluppo di nuove strategie nella lotta agli incendi”

Lo ha detto l’assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, durante il suo intervento alla terza edizione dell’International conference on fire behaviour and risk, in corso ad Alghero da oggi fino al 6 maggio, evento di maggior rilievo dei progetti Interreg Italia-Francia Marittimo (2014-2020) Med-Star, coordinato dalla direzione generale della Protezione civile regionale, e Intermed, coordinato dalla Corsica.
Cagliari, 3 maggio 2022 – “Per la Sardegna, i progetti europei rappresentano importanti opportunità di confronto e sviluppo di nuove strategie, con l’obiettivo di potenziare le nostre capacità di previsione, prevenzione e soppressione degli incendi, oltre che una decisiva comparazione sulle tecniche di lotta agli incendi praticate dai partner. La macchina antincendio regionale si distingue per le capacità organizzative e le professionalità che mette in campo da anni, ma è necessario sapersi adeguare ad eventuali modifiche della strategia. La Giunta regionale ha appena approvato le nuove prescrizioni per la stagione 2022, secondo il 'Piano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi', con alcune novità per garantire la sicurezza dei sardi e del territorio”. Lo ha detto l’assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, durante il suo intervento alla terza edizione dell’International conference on fire behaviour and risk, in corso ad Alghero da oggi fino al 6 maggio, evento di maggior rilievo dei progetti Interreg Italia-Francia Marittimo (2014-2020) Med-Star, coordinato dalla direzione generale della Protezione civile regionale, e Intermed, coordinato dalla Corsica.

L’evento rappresenta un importante momento d’incontro per ricercatori, studenti, esperti del contrasto agli incendi boschivi e rurali sui molteplici aspetti legati a prevenzione, previsione, comportamento e gestione degli incendi e dei loro impatti. Vi parteciperanno, in presenza o in collegamento, oltre 300 tra ricercatori ed esperti del settore, provenienti da sedici Paesi europei, oltre che dall’Italia, Francia, Grecia, Portogallo, Spagna e nove paesi extra-europei (Nord-Africa, Usa, Canada, Brasile, Australia, Russia e Medio Oriente), tutti accomunati dal fenomeno degli incendi boschivi e dalla lotta ai rischi del cambiamento climatico.

Il direttore generale della Protezione civile regionale, Antonio Pasquale Belloi, ha illustrato i contenuti, gli obiettivi e i risultati del progetto Med-Star. Inoltre, nei tre giorni della conferenza sarà fatto il punto sullo sviluppo di strumenti di analisi e modellistici per la valutazione del comportamento del fuoco, saranno discussi e proposti approcci e opzioni per la gestione forestale sostenibile, in relazione alla prevenzione degli incendi, e si parlerà della problematica degli incendi nell’interfaccia urbano-rurale. Le Regioni coinvolte, oltre la Sardegna, sono Toscana, Liguria, Corsica, e Provenza-Alpi-Costa Azzurra.