Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Riapre a Cagliari il Pronto Soccorso del Santissima Trinità, l’Assessore Nieddu: “Determinante il calo dei ricoveri Covid e la ripresa dell’attività ordinaria nei reparti”

L’assessore ha ricordato il lavoro svolto di concerto con i vertici dell’Asl 8 e delle due aziende ospedaliere di Cagliari per far fronte all’emergenza, soprattutto negli ultimi mesi.
Cagliari, 6 giugno 2022 – Riapre il pronto soccorso dell’ospedale Santissima Trinità di Cagliari: da oggi, alle 9, ripresa l’attività d’emergenza-urgenza nel presidio di Is Mirrionis: 15 i medici e 28 infermieri il personale in servizio. “Il Santissima Trinità – dichiara l’assessore regionale della Sanità; Mario Nieddu, questa mattina in visita al presidio – in qualità di ospedale dedicato all’assistenza dei pazienti Covid è stato un baluardo indispensabile contro il virus per tutto il centro-sud Sardegna sin dall’inizio della pandemia. Il miglioramento del quadro epidemiologico, la riduzione della pressione ospedaliera nell'ultimo periodo, con il calo del numero dei ricoveri, consente la ripresa dell’attività ordinaria in tutti quei reparti indispensabili per garantire l’operatività del pronto soccorso”.

L’assessore ha ricordato il lavoro svolto di concerto con i vertici dell’Asl 8 e delle due aziende ospedaliere di Cagliari per far fronte all’emergenza, soprattutto negli ultimi mesi: “Le riconversioni dell’ospedale Marino e del Santissima Trinità per l’assistenza ai pazienti Covid – sottolinea l’assessore – hanno avuto inevitabilmente un forte impatto sui due pronto soccorso del Brotzu e del Policlinico di Monserrato, che hanno dovuto gestire un carico di lavoro più elevato. Per consentire la riapertura del reparto d’emergenza-urgenza del Santissima Trinità nei tempi più rapidi abbiamo fatto tutto ciò che era nelle nostre possibilità, compatibilmente con la situazione sul fronte Covid. L’attività può ora riprendere sfruttando al massimo una struttura già potenziata, in un momento cruciale per l’Isola, che vede l’aumento delle presenze sul nostro territorio dovute al turismo estivo”.