Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Lavoro, pubblicato l'avviso per gli autonomi. Fino a 7 mila euro una tantum

La Regione interviene a sostegno di ditte e lavoratori autonomi colpiti dalla crisi dando seguito a una delle misure individuate per sostenere il tessuto economico sardo.
assessorato del lavoro
Cagliari, 20 giugno 2022 – La Regione interviene a sostegno di ditte e lavoratori autonomi colpiti dalla crisi dando seguito a una delle misure individuate per sostenere il tessuto economico sardo. L’Assessorato del Lavoro ha pubblicato l’Avviso pubblico a sportello per la concessione di una indennità una tantum a compensazione del mancato reddito a favore di ditte e soggetti lavoratori autonomi, con o senza partita Iva, che nel 2020 e 2021 hanno visto ridursi la propria attività o sono stati costretti a sospenderla a seguito della crisi. “Con questo Avviso diamo anima e corpo a una misura considerata strategica per sostenere i lavoratori autonomi e le ditte maggiormente colpite dalla crisi”, ha spiegato l’Assessore del lavoro, Alessandra Zedda, che ha evidenziato come si tratti “di un’agevolazione finalizzata alla ripresa del sistema economico regionale e tesa a salvaguardare il lavoro: attraverso questo Avviso saranno erogati 9 milioni di risorse a valere su fondi regionali che andranno a completare il target dei lavoratori autonomi interessati dall’agevolazione”.

Tra i destinatari dell’'indennità una tantum che potrà arrivare fino a 7mila euro a seconda delle categorie di soggetti interessati, figurano le libere professioni ad eccezione di quelle sanitarie; i soggetti che operano nel settore armatoriale di navi minori a scopo turistico; gli operatori degli spettacoli pirotecnici e coloro che operano nel settore del wedding planner; coloro che operano che gestiscono attività occasionali di B&B senza partita IVA; i soggetti che operano nel commercio al dettaglio di armi e munizioni; i soggetti che operano nel settore degli studi tecnici professionali di progettazione (compresi i liberi professionisti quali architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, geologi ed ingegneri); i collaboratori sportivi impiegati con rapporto di collaborazione e altre forme contrattuali presso le federazioni e associazioni sportive che hanno dovuto sospendere o cessare le attività; i giornalisti e pubblicisti iscritti al relativo albo professionale che esercitano la professione in via prevalente.

La presentazione delle Domande di Indennità Telematica (DIT), potrà essere effettuata esclusivamente utilizzando l’applicativo reso disponibile dalla Regione Autonoma della Sardegna nell’ambito del Sistema Informativo del Lavoro e della formazione Professionale (SIL) all’indirizzo: www.sardegnalavoro.it, dal 4 luglio.