Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Argea, erogati altri 80 milioni di euro agli agricoltori sardi. Il Presidente Solinas: nuova accelerazione dei pagamenti, primo semestre 2022 positivo

Si sta chiudendo con ottimi risultati il primo semestre 2022 di Argea, l’Agenzia regionale per l’erogazione degli aiuti agli agricoltori sardi, Organismo pagatore regionale dei fondi agricoli comunitari.
Presidente Solinas
Cagliari, 24 giugno 2022 - Si sta chiudendo con ottimi risultati il primo semestre 2022 di Argea, l’Agenzia regionale per l’erogazione degli aiuti agli agricoltori sardi, Organismo pagatore regionale dei fondi agricoli comunitari.

Con le ultime tranche di pagamenti di giugno sono stati liquidati importi per oltre 80 milioni di euro a quasi 30mila beneficiari (esattamente 80.215.941,41 euro a 29.904 aventi diritto, dei quali 68.098.130,84 euro a 27.550 beneficiari per i fondi Feaga e 12.117.810,57 euro a 2354 beneficiari per i fondi Feasr) per un totale nel corso del 2022 di 177.869.333,74 euro e 89.358 beneficiari (90.901.787,05 euro e 47.989 beneficiari per Feaga, 86.967.546,69 euro e 41.369 beneficiari per Feasr).

“Un bilancio più che positivo – commenta il presidente della Regione, Christian Solinas – che fa registrare una nuova accelerazione nell’erogazione dei pagamenti ai nostri agricoltori, come già certificato recentemente dall’avanzamento della spesa del Programma di sviluppo rurale con il raggiungimento e il superamento già dal maggio scorso degli obiettivi finanziari per l’anno in corso, e che conferma la Sardegna tra le Regioni italiane con le migliori performance per la spesa dei fondi comunitari”.

“Stiamo effettuando i pagamenti del saldo del 2021 secondo le scadenze previste – sottolinea l’assessore regionale dell’Agricoltura, Gabriella Murgia – e accorciando i tempi delle erogazioni a beneficio delle nostre aziende agropastorali. I numeri dimostrano che, grazie al lavoro fatto in questi ultimi anni, il nostro Organismo pagatore regionale sta operando pienamente ed è in grado di garantire sostegno e dare certezze all’intero comparto”.