Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Porti, sopralluogo dell'Assessore Salaris a Teulada. Confermato interesse e impegno per la valorizzazione dell’infrastruttura

“Abbiamo accolto positivamente la richiesta dell’Amministrazione Comunale e come Assessorato ci siamo adoperati per dare seguito alle istanze del territorio attraverso un primo sopralluogo finalizzato a verificare lo stato delle opere e le necessità del porto già inserito nel piano regionale a cui stiamo lavorando”, ha spiegato l’Assessore Salaris che, accompagnato dai rappresentanti del Comune di Teulada, ha effettuato un’accurata visita lungo il perimetro dell’infrastruttura portuale.
sopralluogo assessore Saaris al porto di Teulada
Cagliari, 30 giugno 2022 – Si è svolto ieri il sopralluogo dell’Assessore dei lavori Pubblici, Aldo Salaris, al porto di Teulada. “Abbiamo accolto positivamente la richiesta dell’Amministrazione Comunale e come Assessorato ci siamo adoperati per dare seguito alle istanze del territorio attraverso un primo sopralluogo finalizzato a verificare lo stato delle opere e le necessità del porto già inserito nel piano regionale a cui stiamo lavorando”, ha spiegato l’Assessore Salaris che, accompagnato dai rappresentanti del Comune di Teulada, ha effettuato un’accurata visita lungo il perimetro dell’infrastruttura portuale.

La Regione sta portando avanti il Piano regionale della Rete di Portualità turistica, che l’Assessore Salaris ha definito “uno strumento di pianificazione e programmazione fondamentale che permette a un segmento rilevante della nostra economia, quello della portualità, di crescere disciplinandolo e mettendolo a sistema con l’obiettivo di consentire all’intera Sardegna di avere strutture di riferimento sia in termini di servizi e sia in termini di maggior attrattività”. Efficientare le strutture esistenti, ottimizzare i posti barca e realizzare nuove infrastrutture portuali gli obiettivi primari del Piano regionale che si trova attualmente nella fase di Vas, Valutazione ambientale strategica, necessaria per coniugare le esigenze di tutela ambientale con le politiche di sviluppo legate al Piano.

L’infrastruttura portuale di Teulada è dotata di due pontili fissi, cui si aggiungono sei banchine che raggiungono la lunghezza complessiva di 920 metri e tre pontili galleggianti. Vengono offerti un totale di 250 posti barca per imbarcazioni che raggiungano una lunghezza massima di 35 metri.

Nel corso dell’incontro sono state rappresentate all’assessore le potenzialità dell’infrastruttura portuale ma anche la necessità di implementare i servizi offerti, tra i quali riveste un ruolo importante la mancanza del rifornimento carburante. Relativamente alle opere a terra, la maggiore criticità rilevata consiste nella promiscuità di utilizzo degli spazi di servizio, nella mancanza di quelli destinati alla fruizione pedonale e alle opere a verde, nella scarsa dotazione di superficie coperta che non consente alla struttura portuale di offrire al diportista i servizi attesi. Tutte criticità recepite dall'esponente della Giunta Solinas.

L’Assessore ha infatti ribadito la volontà e l’impegno della Giunta regionale, nell’attuale fase di elaborazione della nuova rete della portualità turistica, per l’implementazione dei servizi da offrire ai diportisti nel porto di Teulada, anche in considerazione della lontananza dell’abitato (circa 7 km), e per favorire il ricorso a soluzioni di gestione sostenibili (bike sharing, auto elettriche, servizio navetta, per citare solo alcuni esempi) che possano attrare nuovi fruitori per tutto l’arco dell’anno. “La piena valorizzazione del porto consentirà al territorio di crescere ulteriormente in termini di maggior attrattività, siamo pronti a potenziare questa infrastruttura che consideriamo strategica”, ha concluso l’esponente della Giunta Solinas.