Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Diabete, in arrivo in Sardegna le nuove tecnologie per il monitoraggio flash. L'Assessore Nieddu: "Garantito il fabbisogno, dispostivi distribuiti anche nelle farmacie"

“Come già previsto per i Freestyle, anche i Freestyle 2 – dichiara l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu – saranno distribuiti gratuitamente dal sistema sanitario regionale alle persone con diabete secondo le indicazioni dei centri prescrittori dell’Isola".
Farmacia
Cagliari, 28 settembre 2022 - Sono in arrivo anche in Sardegna i nuovi sistemi per il monitoraggio flash del glucosio (FGM). La Regione, attraverso l’Ares, ha infatti avviato le procedure per l’acquisto delle nuove tecnologie attraverso un avviso che scadrà il 6 ottobre.

“Come già previsto per i Freestyle, anche i Freestyle 2 – dichiara l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu – saranno distribuiti gratuitamente dal sistema sanitario regionale alle persone con diabete secondo le indicazioni dei centri prescrittori dell’Isola. Inoltre, grazie al recente accordo siglato con Federfarma, i dispositivi potranno essere ritirati in tutte le farmacie della Sardegna e non più solo nelle farmacie territoriali delle Asl. Le prime forniture – precisa l’assessore – potranno arrivare già a novembre e la precedenza sarà data ai giovani pazienti in età pediatrica”.

“Proseguiamo sulla strada che abbiamo tracciato – dichiara l’assessore – grazie al fondamentale lavoro svolto con la Consulta regionale della diabetologia. Grazie allo stanziamento iniziale di 4 milioni di euro l’anno portato a 10 milioni con l’ultima Finanziaria regionale, siamo in grado di garantire la fornitura dei dispositivi per tutte le nuove prescrizioni che dovessero rendersi necessarie e abbiamo anche previsto l’adeguamento tecnologico per tutti i diabetici già in possesso dei dispositivi della precedente generazione. Un segnale di grande attenzione verso tutti i diabetici sardi e la conferma del forte impegno della Regione nei confronti chi soffre di una patologia che sul nostro territorio registra numeri molto elevati”, conclude l’esponente della Giunta Solinas.