Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Il Presidente Christian Solinas incontra i vertici Anas: nuovi investimenti per migliorare la viabilità al servizio del turismo, delle attività produttive e delle zone interne. Necessario realizzare la trasversale sarda, al vaglio 3 progetti

È una novità emersa dall'incontro tenutosi in serata a Villa Devoto tra il Presidente della Regione Christian Solinas, l'assessore ai Lavori Pubblici Aldo Salaris e i vertici Anas, l'ad Aldo Isi e il capo compartimento della Sardegna Francesco Ruocco.
Solinas incontro con ANAS
Cagliari, 5 ottobre 2022 - Entro l'anno potrebbe essere bandita la gara per la realizzazione della Sassari Alghero, opera attesa da decenni, strategica per la viabilità del territorio.

È una novità emersa dall'incontro tenutosi in serata a Villa Devoto tra il Presidente della Regione Christian Solinas, l'assessore ai Lavori Pubblici Aldo Salaris e i vertici Anas, l'ad Aldo Isi e il capo compartimento della Sardegna Francesco Ruocco.

Molti i temi in discussione, dai cantieri aperti sulla 131alla 195 Sulcitana, alla quale mancano i lotti finali in prossimità di Cagliari, agli interventi infrastrutturali in Gallura tra Olbia e Santa Teresa necessari non solo per il traffico turistico ma anche per il tessuto economico e produttivo e gli scambi commerciali con la Corsica caratterizzati da un alto volume di traffico di mezzi pesanti.

Il Presidente Solinas ha sollecitato una accelerazione nell'iter di progettazione di un'opera di fondamentale importanza, un collegamento orizzontale tra le 2 coste. Sulla trasversale sarda si lavora su 3 ipotesi di tracciato, con una spesa che dovrebbe aggirarsi sui 2 miliardi di euro.

L'assessore Salaris ha fatto il punto con Anas sui lavori relativi alla 131 e alla 131 dcn, e sui forti ritardi che si registrano nei cantieri. Programmate anche nuove opere per la sicurezza dei tracciati e l'eliminazione dei nodi critici di Paulilatino e Macomer.

Anas gestisce in Sardegna circa 3000 km di strade statali, distribuite su tutto il territorio dell’Isola, con un piano di investimenti per un totale di 4,2 miliardi tra manutenzione e nuove opere.