Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Al via il bando per il finanziamento dei percorsi di istruzione e formazione professionale (Iefp), Assessore Lai: "Contrastare la dispersione scolastica, aiutare i ragazzi e le ragazze a sviluppare il proprio potenziale"

“Sosteniamo il diritto di ogni persona di essere parte attiva della propria comunità - afferma l’Assessore del Lavoro, Ada Lai - senza alcuna discriminazione indipendentemente dalla propria condizione."
Ragazzi
Cagliari, 29 novembre 2022 - L’Assessorato regionale del Lavoro ha pubblicato, oggi, il Bando per la presentazione e la gestione di percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) in sistema duale per il conseguimento della qualifica professionale adeguati alla nuova regolamentazione prevista per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

“Sosteniamo il diritto di ogni persona di essere parte attiva della propria comunità - afferma l’Assessore del Lavoro, Ada Lai - senza alcuna discriminazione indipendentemente dalla propria condizione. La Regione investe i fondi comunitari e del PNRR in inclusione sociale per promuovere l’integrazione e dare alle ragazze e ai ragazzi la possibilità di sviluppare il proprio potenziale nella vita. La Sardegna - ricorda l’esponente dell’Esecutivo Solinas - ha la maglia nera per la dispersione scolastica, circa il 13% dei minori non arriva neanche al diploma delle superiori, perché abbandona precocemente gli studi. È nostro dovere arginare il fenomeno, attuando misure di contrasto adeguate, come i percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) che svolgono un ruolo preventivo, inclusivo e di integrazione”.

Con tale Avviso, la Regione promuove la realizzazione e il finanziamento di percorsi formativi triennali di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) per il conseguimento di un titolo di qualifica, in coerenza con le direttrici di sviluppo economico e imprenditoriale del territorio, volti ad agevolare il successivo inserimento nel mondo del lavoro. I percorsi di istruzione e formazione professionale (IeFP) sono finalizzati all’assolvimento del diritto-dovere di istruzione e formazione e prevedono il rilascio da parte della Regione della qualifica professionale triennale di Operatore, livello 3 EQF, riconosciuta a livello europeo.

La Regione dà continuità ai percorsi IeFP erogati con modalità di apprendimento duale, la cui sperimentazione ha avuto inizio nel 2018, costituendo un elenco di percorsi valido per due cicli formativi triennali, ovvero per gli agli anni formativi 2023/2026 e 2024/2027, sulla base dell’Elenco provvisorio dei percorsi IeFP 2023. Annualmente, si procederà esclusivamente alla raccolta delle iscrizioni da parte dei destinatari, al fine di consentire alle agenzie formative di meglio attuare le iniziative di orientamento e reclutamento ed ammortizzare gli investimenti in un arco temporale più ampio. A seguito del raggiungimento del numero minimo di iscritti previsti (dodici) per l’inserimento nell’elenco definitivo dei percorsi formativi IeFP per ciascun ciclo triennale, saranno oggetto di concessione del finanziamento, fatte salve le disponibilità finanziarie che annualmente saranno inserite nel Bilancio pluriennale, nonché quelle derivanti dal FSE+ o da assegnazioni statali.

La dotazione finanziaria complessiva per il primo ciclo di programmazione 2023-2026 ammonta a € 3.200.000 a valere sulle risorse stanziate dal bilancio pluriennale 2022-2024. Il costo massimo totale del singolo percorso formativo è di € 454.617. Le risorse saranno incrementate con i fondi del PNRR che saranno assegnate alla Regione dall’Unità di Missione del Ministero del lavoro, con i fondi del nuovo Programma regionale FSE+ e con eventuali ulteriori fondi del futuro bilancio regionale nonché con le ulteriori risorse che saranno assegnate dal bilancio statale.

Il costo massimo totale del singolo percorso formativo è di € 454.617. La durata complessiva del percorso formativo è di 2970 ore. Ciascun percorso formativo ha una durata pari a tre annualità da 990 ore.

I destinatari dell’offerta formativa sono i giovani e le giovani residenti o domiciliati in Sardegna che non hanno assolto l’obbligo di istruzione e formazione in possesso dei seguenti requisiti: licenza media; età inferiore ai 17 anni (ovvero 16 anni e 364 giorni) alla data del 14 settembre 2023 per il triennio 2023-2026 e al 14 settembre 2024 per il triennio 2024-2027.

Possono presentare le proposte per la definizione dell’offerta formativa le agenzie formative che alla data di presentazione della candidatura siano accreditate in Sardegna e, pertanto, regolarmente iscritte nell’elenco regionale dei “soggetti abilitati a proporre e realizzare interventi di formazione professionale”, macro-tipologia A, ai sensi del sistema regionale di accreditamento, in base a quanto definito dall’Avviso.