Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Servitù militari e demanio

La Maddalena arcipelago

La nozione di demanio indica un complesso di beni di proprietà pubblica che hanno natura giuridica molto diversa tra loro. Oltre 35 mila ettari di territorio sardo sono sotto il vincolo di servitù militare.

  • Servitù militari: Pigliaru incontra delegazione manifestanti

    "E' stato un incontro utile, impostato sul rispetto reciproco", ha detto il presidente Pigliaru ai giornalisti alla fine della riunione. "Questa Giunta non ha alcuna intenzione di andare avanti da sola nella discussione con il governo, al contrario vuole aprire al massimo l’ascolto, farsi terminale del forte sentimento popolare."
  • Arbitrato Mita-Protezione Civile: positivo per la Regione e per La Maddalena

    Il collegio arbitrale, presieduto dal prof. avv. Franco Gaetano Scoca, ha dichiarato risolta per inadempimento della Protezione civile la convenzione stipulata con Mita e ha condannato la stessa Protezione civile al risarcimento dei danni a Mita per oltre 39 milioni. Mita deve lasciare liberi gli immobili.
  • Servitù Santo Stefano, Pigliaru: "La Regione si opporrà in ogni sede"

    "Per la Regione Sardegna la servitù di Santo Stefano a La Maddalena è scaduta il 3 marzo e noi ci opporremo in ogni sede a qualsiasi volontà di reiterarla. Faremo partire subito un ricorso al Presidente del Consiglio dei Ministri per avere l'occasione di far sentire con fermezza e determinazione la voce dei sardi". Così ha detto il presidente Pigliaru.
  • Servitù militari: accordi per l'antincendi nei poligoni e per le bonifiche a Quirra

    Nel poligono del Salto di Quirra la conferenza dei servizi ha approvato il progetto operativo per la rimozione degli ordigni dai fondali dello specchio di mare antistante l'area delle esercitazioni. I vertici nazionali dell'Aeronautica e i comandanti dei poligoni di Capo Frasca e Salto di Quirra e dell'aeroporto militare di Decimomannu hanno invece raggiunto l'accordo con i vertici del Corpo Forestale regionale per l'attuazione della delibera approvata martedì scorso dalla Giunta, che applica anche ai poligoni militari le norme del sistema regionale antincendi.
  • Giunta regionale, parte civile su processo Quirra

    "Si tratta di un’azione dovuta, la Regione ha il dovere di garantire e vigilare sulla tutela della salute e dell’ambiente, diritti sanciti dalla Carta Costituzionale e almeno di pari livello rispetto a quelli della Difesa nazionale", ha spiegato il presidente Pigliaru.
  • Servitù militari: il presidente Pigliaru riferisce in Consiglio

    "Si taglia su tutto tranne che sulle servitù militari localizzate nella nostra regione", ha ribadito il Presidente rendendo all'Aula il dettaglio dei fatti accaduti e specificando che non c'è stato anno, dal '98 ad oggi, in cui non si siano verificati incendi che sono spesso sfuggiti alla capacità di controllo delle Forze Armate. Da qui la necessità di far sì che all'interno dei poligoni siano rispettate le prescrizioni regionali antincendio.
81-90 di 225