Prova la versione BETA del sito e invia la tua opinione
Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Nuovo caso di trichinellosi in Sardegna, in corso accertamenti dei servizi veterinari

11.07.06 - comunicati stampa - anno 2006
Un nuovo caso di trichinellosi umana è stata riscontrato in Sardegna. Un uomo di 40 anni è stato infatti ricoverato il 30 giugno scorso al San Francesco di Nuoro con sintomatologia riferibile alla malattia. La patologia è stata confermata con l'esame sierologico, eseguito l'8 luglio. L'uomo è stato dimesso dall'ospedale ieri.

La trichinellosi è una malattia parassitaria trasmissibile dagli animali all'uomo per via alimentare e si contrae mangiando carni o salumi di maiale, ma anche di altre specie, come cinghiale e cavallo. In queste carni, non visibili ad occhio nudo, possono essere contenute le larve di un parassita (la trichinella, appunto) che può causare dolori muscolari, edemi, sintomatologia gastroenterica ed altri disturbi. La malattia in qualche caso può essere mortale.

L'uomo ha contratto la trichinellosi consumando insaccati a base di carne suina in occasione di un pranzo privato o di una festa campestre. Sono tuttavia in corso ulteriori indagini da parte della Azienda Asl in quanto la persona interessata è stata di recente in un paese dell'est europeo. Non si può dunque al momento escludere alcuna ipotesi sull'origine del contagio. In ogni caso, i servizi veterinari della Asl di Nuoro stanno provvedendo a rintracciare le persone che hanno preso parte al pranzo a cui ha partecipato l'uomo ricoverato. Tutte verranno sottoposte ad accertamenti di natura sanitaria.

In via precauzionale si richiama l'attenzione dei consumatori di carni e insaccati perché si riforniscano esclusivamente dai circuiti commerciali ufficiali, verificando che nei prodotti siano sempre presenti le bollature sanitarie che attestano la salubrità del prodotto, avendo questo superato favorevolmente l'esame trichinoscopico che i servizi veterinari effettuano quotidianamente su tutti i suini macellati. Questi esami sono svolti gratuitamente, su richiesta dei privati, anche sui suini macellati per uso familiare.