Prova la versione BETA del sito e invia la tua opinione
Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Comparto del sughero: promosso un incontro con gli istituti di credito

13.07.06 - comunicati stampa - anno 2006
Entro la fine di luglio sarà promosso un incontro con gli istituti di credito, che operano nel territorio della provincia di Olbia - Tempio, e con i Consorzi fidi e le Cooperative di garanzia, per un sostegno immediato alle aziende del comparto del sughero, per far fronte ad una crisi che potrebbe incidere sulle produzioni e sull'occupazione. E' l'impegno assunto dall'assessore regionale del turismo, artigianato e commercio, Luisa Anna Depau, a conclusione di un incontro, svoltosi a Cagliari, insieme con l'assessore dell'industria Concetta Rau, e il presidente della Provincia gallurese, Pietrina Murrighile, i sindaci di Calangianus, Alà dei Sardi, Berchidda, Buddusò, Luras, Monti, S.Antonio di Gallura, Tempio Pausania, esponenti della Stazione sperimentale del sughero, del consorzio industriale, della confartigianato, della Cna, dell' Api sarda,dei sindacati, e i consiglieri regionali Matteo Sanna e Fedele Sanciu, per fare il punto sulla crisi del comparto sugherifero.
Oltre l'impegno citato, a conclusione di un dibattito che è servito a fare il punto complessivo sulla situazione di un comparto che interessa 130 aziende, di cui 35 industriali e 95 artigianali, con 1.400 occupati diretti e altri 1.200 indiretti ed un fatturato annuo di oltre 150 milioni di euro,
gli assessore Depau e Rau, per le rispettive competenze , hanno indicato gli strumenti legislativi già operanti ai quali fare riferimento per rilanciare il comparto . Particolare attenzione è stata posta all'esigenza di attivare al più presto i distretti industriali, con specifico riferimento alle necessità del settore sugheriero (promozione, commercializzazione, servizi reali, pubblicità, internazionalizzazione). E' stato assunto anche l'impegno di coinvolgere, su interventi mirati, le commissioni agricoltura e industria del Consiglio Regionale.
Nel frattempo i due assessorati provvederanno a fornire ai sindaci dei comuni interessati, in tempi brevi, l'elenco dei provvedimenti legislativi ai quali sia le imprese del settore sia gli stessi comuni, potranno fare ricorso per dare soluzioni strutturali e stabilità ad un comparto che è essenziale per l'economia dell'Alta Gallura.