Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Settimana della cucina italiana nel mondo, Sardegna in Bielorussia con la dieta della longevità

La Regione, in collaborazione con la Comunità Mondiale della Longevità e il Consolato Onorario della Bielorussia in Sardegna, realizzerà alcune iniziative nella città di Minsk in Bielorussia, che si concentreranno nelle giornate del 24 e 25 novembre.
prodotti tipici sardi
CAGLIARI, 22 NOVEMBRE 2016 - Anche la Sardegna è presente alla "Settimana della cucina italiana nel mondo", in corso dal 21 al 27 novembre, in oltre 100 Paesi nel mondo, con 1300 eventi nei cinque continenti, promossa dai ministeri degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e delle Politiche agricole alimentari e forestali, in stretta collaborazione con le Ambasciate italiane all'estero.
La Regione, in collaborazione con la Comunità Mondiale della Longevità e il Consolato Onorario della Bielorussia in Sardegna, realizzerà alcune iniziative nella città di Minsk in Bielorussia, che si concentreranno nelle giornate del 24 e 25 novembre.

Il mercato bielorusso e russo - Obiettivo della Regione, in linea con lo spirito generale dell'evento, è di promuovere i prodotti agroalimentari sardi e l'immagine turistica dell'isola presso potenziali buyers bielorussi e russi. Il valore aggiunto della Sardegna all'interno del contesto internazionale della manifestazione sarà rappresentato dalla Dieta della longevità, attorno alla quale si svilupperanno i tre appuntamenti principali. La Dieta della longevità sarà presentata al pubblico della TV nazionale bielorussa il 24 novembre, all’interno del talk show mattutino "Nashe Utro". Roberto Pili, presidente della Comunità mondiale della longevità e lo chef Elia Saba, presidente dell’Unione cuochi della Sardegna, interverranno in qualità di ospiti per raccontare i segreti della dieta dei centenari sardi.

Gemellaggio culinario - Il secondo appuntamento della giornata del 24 novembre si svolgerà all’Università di Economia di Minsk: un gemellaggio culinario in cui giovani cuochi, sardi e bielorussi, interpreteranno alcuni piatti della tradizione contadina dei rispettivi territori, mentre gli esperti della Comunità mondiale della longevità ne metteranno in evidenza le similitudini nonostante la distanza geografica e le differenze climatiche.

Seconda giornata: conferenza e show cooking - Il 25 novembre è in programma una conferenza dedicata alla Dieta della longevità, ritenuta la variante sarda della dieta mediterranea, con gli interventi degli esperti della Comunità mondiale della longevità e della prestigiosa Accademia delle scienze della Repubblica della Bielorussia. Nel pomeriggio lo show cooking, che prenderà le forme di un vero e proprio percorso culinario pensato per promuovere i prodotti della tradizione agroalimentare sarda e rafforzare l’immagine turistica della Sardegna.