Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sardinia food awards quarta edizione

Presentati alla presenza dell’Assessore al Turismo della Regione gli Oscar delle Eccellenze Agroalimentari 2019. Il Rinnovato ed esclusivo stabilimento EMMERSON ospiterà il Galà di premiazione il prossimo 15 giugno.
Sardinia food awards quarta edizione
CAGLIARI, 9 MAGGIO 2019 - Gli awards regionali delle eccellenze agroalimentari crescono, arrivando alla quarta edizione con un aumento importante di aziende iscritte avvicinandosi al traguardo delle 200. In questi ultimi anni i Food Awards sono arrivati anche in Toscana, Puglia, Piemonte e Veneto e sempre organizzati dall’associazione Italy Food Awards con sede in Sardegna e presieduta da Donato Ala, ideatore e organizzatore dell’evento.

Nella scorsa edizione sono state 179 le aziende iscritte nelle categorie Vino, Olio, pasta, miele, pane carasau, formaggi, salumi, birra artigianale, bottarga, dolci, conserve alimentari. Gli Chef e i Ristoranti che utilizzano rigorosamente prodotti sardi sono la grande novità 2019.

Un riconoscimento atteso dall’industria dell’agroalimentare e che mai prima d’ora ha visto premiare queste categorie tutte insieme alla quale ha creduto in primis la Regione Sardegna che riconferma il suo patrocinio insieme a Assessorato all’Agricoltura, Laore e COLDIRETTI che ha istituito oramai da alcuni anni istituito dei premi speciali.

Il premio Sardinia Food Awards, nasce per celebrare l’impegno e la competenza nel settore agroalimentare sardo, in questo momento in grande ascesa e con forti prospettive di sviluppo nel mercato estero.

In questi anni si è dimostrato che l'agroalimentare risulta particolarmente gradito ai mercati esteri: ha perciò grandissime potenzialità, ancora in gran parte inespresse. Come può una piccola azienda - che produce un vino di eccellenza - arrivare al prestigioso ristorante londinese? Si può facilitare l'incontro tra un grande pastificio e un distributore in un mercato nel quale non era ancora arrivato? Come è possibile testimoniare che queste aziende realizzano prodotti autenticamente sardi, di eccellenza, ed evitare che si crei confusione con altri prodotti esteri che stanno facendo solo dell'italian sounding e che stanno proponendo dei prodotti fintamente italiani? È possibile riunire i produttori - fare rete - e cercare di soddisfare le richieste di grandi quantità che provengono dai mercati esteri?

È proprio per rispondere a domande come queste che nascono i Sardinia Food Awards, che non si limitano ad essere un semplice evento, ma una serie di attività concertate a sostegno dell'agroalimentare regionale. Innanzitutto, le aziende vincitrici possono fregiarsi sui loro prodotti del bollino di qualità, di sicuro aiuto nelle loro attività di marketing e promozione.

Come si arriva ad ottenerlo?
Le aziende partecipanti appartengono a determinate categorie che individuano le tipicità locali. Oltre ai prodotti che ritroviamo necessariamente in tutte le regioni d'Italia - come formaggi, salumi, pasta, vino - in Sardegna si è dato spazio ovviamente all'olio, alle conserve alimentari, ai prodotti da forni, con attenzione alle birre artigianali che come si sa nella sola isola ci sono ben oltre 70 microbirrifici. Questo non esclude che le categorie possano cambiare negli anni, sulla base del feedback ricevuto dalle aziende che partecipano o che vorrebbero partecipare.

Dopo l'iscrizione, le aziende vengono invitate a inviare i loro prodotti, che giungono alle giurie coi loro presidenti. Il loro ruolo è ovviamente fondamentale, per cui i componenti delle stesse sono operatori del settore di grande esperienza (come possono esserlo chef, appartenenti ad associazioni di categoria, ristoratori). Il compito della giuria è ovviamente quello di premiare le aziende ritenute di eccellenza sulla base dei loro prodotti, per cui l'operazione viene svolta sulla base di una degustazione alla cieca, per garantire trasparenza e imparzialità.

I premiati ricevono quindi le attestazioni e il bollino da applicare ai loro prodotti durante la serata di gala. I Food Awards non si limitano però a premiare ma continuano a seguire le aziende nei mesi a seguire, sia aiutandole nel processo di internazionalizzazione, sia con iniziative ed eventi prestigiosi su scala locale, da vedersi in abbinamento all'agroalimentare. I PFA si propongono quindi come un'opportunità per le aziende - sia piccole che grandi - che producono eccellenza; in particolare a poterne cogliere i vantaggi potranno essere in particolare le imprese più piccole, che potranno così valorizzare le loro attività e confrontarsi con le grandi realtà. Senza iniziative come queste, sarebbe per loro ben più difficile.

Le aziende possono iscriversi entro il 2 giugno sul sito www.sardiniafoodawards.com