Prova la versione BETA del sito e invia la tua opinione
Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Legge Regionale 3 dicembre 2015, n. 33

Proroga del contratto di servizio di continuità territoriale marittima tra la Sardegna, le isole minori e la Corsica.
LEGGE REGIONALE 3 dicembre 2015, n. 33

Proroga del contratto di servizio di continuità territoriale marittima tra la Sardegna, le isole minori e la Corsica.

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SARDEGNA n. 55 del 4 dicembre 2015.

Il Consiglio Regionale
ha approvato

Il Presidente della Regione
promulga

la seguente legge

Art. 1
Proroga del contratto di servizio

1. Nelle more del completamento della procedura ad evidenza pubblica prevista dall'articolo 8, comma 13-septies, del decreto legge 19 giugno 2015, n. 78 (Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali. Disposizioni per garantire la continuità dei dispositivi di sicurezza e di controllo del territorio. Razionalizzazione delle spese del Servizio sanitario nazionale nonché norme in materia di rifiuti e di emissioni industriali), convertito nella legge 6 agosto 2015, n. 125 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 19 giugno 2015, n. 78, recante disposizioni urgenti in materia di enti territoriali), è prorogato, fino al 31 marzo 2016, e comunque non oltre la successiva data di aggiudicazione della gara, il contratto di servizio sottoscritto con la Sardegna Regionale Marittima - SAREMAR Spa ai sensi dell'articolo 1, comma 2, della legge regionale 7 agosto 2012, n. 15 (Disposizioni urgenti in materia di trasporti), e successive modifiche e integrazioni, nonché la correlata spesa, per l'anno 2016, per euro 3.900.000 (UPB S07.06.001).

Art. 2
Norma finanziaria

1. Agli oneri derivanti dalla presente legge, valutati in euro 3.900.000 per l'anno 2016, si fa fronte mediante pari riduzione dell'autorizzazione di spesa prevista dalle leggi 27 febbraio 2004, n. 47 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 dicembre 2003, n. 355, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative) e 22 aprile 2005, n. 58 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 febbraio 2005, n. 16, recante interventi urgenti per la tutela dell'ambiente e per la viabilità e per la sicurezza pubblica), iscritta in conto della UPB S07.06.001 (cap. SC07.0619) del bilancio della Regione per lo stesso anno.

Art. 3
Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno della sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione autonoma della Sardegna (Buras).

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione.
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Data a Cagliari, addì 3 dicembre 2015

Pigliaru