Logo Regione Sardegna

Comuni, 12 milioni per la realizzazione e manutenzione dei Cimiteri. L’Assessore Salaris: “Garantire decoro e spazi adeguati sono segni di civiltà”


Il contributo richiesto non potrà essere inferiore a 50.000 euro e non potrà superare l’importo di 200.000 euro.

Cagliari, 19 aprile 2022 - Dodici milioni per la realizzazione e la manutenzione dei cimiteri. Le risorse in favore dei Comuni sono state programmate nel corso dell’ultima seduta di Giunta, che ha approvato anche l’avviso pubblico per le Amministrazioni Comunali che ne faranno richiesta, su proposta dell’Assessore dei Lavori Pubblici, Aldo Salaris. La Regione, programmando oltre 20 milioni, ha infatti completato lo scorrimento delle graduatorie esistenti e ora si prepara al nuovo bando.

“Ritengo che garantire il decoro dei luoghi di riposo, oltre a una degna sepoltura in spazi adeguati, sia un atto di civiltà”, ha spiegato l’Assessore Salaris entrando nello specifico della delibera: “Il provvedimento risponde alle richieste di finanziamento che arrivano dai Sindaci – ha proseguito - in difficoltà per le frequenti esigenze connesse sia alle scarse disponibilità di adeguati spazi necessari per le sepolture, sia per altre necessità prevalentemente riferite ad aspetti di messa in sicurezza degli stessi cimiteri”. Proprio tenuto conto di queste due esigenze, l’Assessore Salaris ha ritenuto di dover procedere con il nuovo finanziamento per la realizzazione, la manutenzione e l’ampliamento dei cimiteri, programmando appunto la somma di 12.759.869.

Il contributo richiesto non potrà essere inferiore a 50.000 euro e non potrà superare l’importo di 200.000 euro. Il criterio di ripartizione del finanziamento tra i comuni richiedenti è basato su tre priorità: l’effettiva necessità del Comune calcolata come rapporto tra la mortalità media annua (dei residenti) relativa agli ultimi quattro anni (2018 - 2021) e i posti salma disponibili alla data della presentazione della domanda di finanziamento; percentuale di cofinanziamento, che non potrà essere inferiore al 10% della spesa complessivamente prevista; principio di “rotazione” tra i vari comuni beneficiari con punteggio più alto a quei comuni che non abbiano conseguito finanziamenti per i cimiteri, da parte dell’Assessorato dei Lavori Pubblici, negli ultimi cinque anni.

Ultimo aggiornamento: 19.04.22

© 2022 Regione Autonoma della Sardegna