Logo Regione Sardegna

Ambiente, Assessore Lampis: ''Aggiornata e semplificata la Direttiva per le zone allenamento e addestramento dei cani (Zac) e per le prove cinofile''


Sono state previste nuove modalità di presentazione della domanda di autorizzazione, con una procedura semplificata, tramite documenti e cartografia digitale.

Cagliari, 27 giugno 2022 – “Abbiamo introdotto alcune modifiche e alcuni aggiornamenti per rendere applicabile in modo efficace la Direttiva regionale sulle Zac (Zone per l'allenamento e l'addestramento dei cani), secondo la proposta di modifica approvata dal Comitato regionale faunistico, e per rendere il testo più adatto a contemperare le esigenze di tutela delle specie selvatiche, l'attività di addestramento dei cani utilizzati nell’attività venatoria e il procedimento amministrativo delle autorizzazioni”. Lo ha detto l'assessore regionale della Difesa dell'ambiente, Gianni Lampis, dopo l’approvazione della delibera sull'istituzione delle zone per l'allenamento e l'addestramento dei cani e per le prove cinofile.

“Sono state previste nuove modalità di presentazione della domanda di autorizzazione, con una procedura semplificata, tramite documenti e cartografia digitale – ha spiegato l’assessore Lampis – Sono state apportate modifiche alle superfici massime delle varie zone Zac. È stata introdotta la possibilità, in casi limitati, di realizzare importanti manifestazioni cinofile in un periodo compreso fra il 1 aprile e il 31 luglio, come previsto anche in altre regioni italiane. Infine, secondo le normative sanitarie in contrasto alla diffusione della Peste suina africana, è stata regolamentata la tipologia di recinzione necessaria per le Zac di tipo permanente”.

Ultimo aggiornamento: 27.06.22

© 2022 Regione Autonoma della Sardegna