Prova la versione BETA del sito e invia la tua opinione
Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


DEPOSITO LEGALE, PRESSO LA BIBLIOTECA REGIONALE, DEI DOCUMENTI DI INTERESSE CULTURALE DESTINATI AL PUBBLICO

Ultimo aggiornamento: 2014-01-23 12:51:23

Dove rivolgersi:
ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT - Servizio beni librari, biblioteca e archivio storico regionali - Biblioteca regionale
viale Trieste, 137 - 09123 Cagliari
Tel:070/6064551; 070/6064581 Fax:070/6064590
Giorni e orario di ricevimento: Dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13. È possibile concordare altri orari di consegna contattando telefonicamente l’ufficio.

Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport
Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067040 Fax:070/6064291
Email:
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 16 alle 17

Destinatari:
Sono obbligati al deposito legale dei documenti i seguenti soggetti:
a) l'editore o comunque il responsabile della pubblicazione, sia persona fisica che giuridica;
b) il tipografo, ove manchi l'editore;
c) il produttore o il distributore di documenti non librari o di prodotti editoriali similari;
d) il Ministero per i beni e le attività culturali, nonché il produttore di opere filmiche.
Termini di presentazione:
I documenti devono essere depositati entro i 60 giorni successivi alla prima distribuzione al pubblico.
Documentazione:
- nota di trasmissione;
- modulo per la consegna.

I documenti consegnati, di perfetta qualità e identici per forma e contenuto agli esemplari messi in circolazione, devono essere racchiusi in un plico confezionato con involucro resistente, recante all'esterno la dicitura: "esemplari fuori commercio per il deposito legale agli effetti della legge 15 aprile 2004, n. 106".

All'interno di ogni plico deve essere inserito, in due copie, l'elenco del materiale che deve riportare, per ciascun documento, i seguenti elementi identificativi:
a) nome, o denominazione o ragione sociale e domicilio o sede legale;
b) anno di effettiva pubblicazione o di produzione o di diffusione;
c) per le opere stampate: codice identificativo corrispondente alle norme nazionali o internazionali International standard book number (ISBN), International standard serial number (ISSN), se utilizzato dall'editore;
d) per i documenti diffusi su supporto informatico: codice identificativo corrispondente alle norme nazionali o internazionali quali International standard book number (ISBN), International standard serial number (ISSN), Digital Object Identifier (DOI), se utilizzato dal produttore.
Su ciascuna copia deve essere apposta la dicitura "esemplare fuori commercio per il deposito legale agli effetti della legge 15 aprile 2004, n. 106".

La documentazione deve essere inviata a:
Biblioteca regionale
viale Trieste, 137 - 09123 Cagliari.

Modulistica:
- nota di trasmissione [file .pdf]
- modulo per la consegna delle monografie [file .pdf]
- modulo per la consegna dei periodici [file .pdf]
- modulo per la consegna dei giornali [file .pdf]
- modulo per la consegna degli audiovisivi [file .pdf]
Modalità o descrizione:
Per conservare la memoria della cultura e della vita sociale italiana, devono essere depositati i documenti destinati all'uso pubblico e fruibili mediante la lettura, l'ascolto e la visione, compresi i documenti finalizzati alla fruizione da parte di portatori di handicap.
I documenti destinati al deposito obbligatorio sono quelli prodotti totalmente o parzialmente in Italia, venduti o altrimenti distribuiti e comunque non diffusi in ambito esclusivamente privato; per quanto riguarda i documenti sonori e audiovisivi, sono destinati al deposito obbligatorio anche quelli distribuiti su licenza per il mercato italiano.

Il deposito legale è finalizzato a costituire due archivi della produzione editoriale italiana: uno nazionale, presso il quale devono essere depositate le copie di tutti documenti prodotti e diffusi in Italia, e uno regionale, presso il quale devono essere depositate le copie dei documenti editi nella regione.

La Biblioteca regionale è stata individuata quale archivio della produzione editoriale sarda.

1. Le categorie di documenti destinati al deposito legale sono:
a) libri;
b) opuscoli;
c) pubblicazioni periodiche;
d) carte geografiche e topografiche;
e) atlanti;
f) grafica d'arte;
g) video d'artista;
h) manifesti;
i) musica a stampa;
l) microforme;
m) documenti fotografici;
n) documenti sonori e video;
o) film iscritti nel pubblico registro della cinematografia tenuto dalla Società italiana autori e editori (SIAE);
p) soggetti, trattamenti e sceneggiature di film italiani ammessi ai contributi previsti dall'articolo 20 del decreto legislativo n. 28 del 22 gennaio 2004;
q) documenti diffusi su supporto informatico;
r) documenti diffusi tramite rete informatica non rientranti nelle lettere da a) a q).

La consegna dei manifesti, dei giornali quotidiani, dei periodici settimanali, quindicinali, mensili o di altra periodicità e dei documenti sonori e video può essere effettuata in forma cumulativa, secondo scadenze da concordarsi con la Biblioteca.

La Biblioteca, effettuati i controlli, restituisce vidimata una delle due copie dell'elenco inviato. La copia costituisce ricevuta e dovrà essere conservata come prova di avvenuto deposito.

Normativa di Riferimento:
- Legge n. 106 del 15/04/2004 - Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico
- Decreto del Presidente della Repubblica n. 252 del 3/5/2006 - Regolamento recante norme in materia di deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico.
- Delibera della Giunta regionale n. 39/45 del 15/07/2008 - Deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all’uso pubblico presso l’archivio della produzione editoriale regionale. Procedura per l'adempimento dell'obbligo.

Altre informazioni utili sono reperibili nel sito tematico SardegnaBiblioteche:
www.sardegnabiblioteche.it
Note:
I casi di esonero totale e parziale dal deposito dei documenti sono indicati agli art. 8,9,16, 22, 23, 34 del D.P.R. 3 maggio 2006, n. 252 (vedi campo normativa).
Informazione a cura dell'Urp della Presidenza