Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sinnova 2019, assessori Fasolino e Pili: "Regione promuove e sostiene innovazione e ricerca per le imprese"

"Vogliamo restituire alle nuove generazioni, che sono le future protagoniste della nostra economia, la speranza di poter realizzare idee vincenti nella nostra terra”, ha detto l’esponente della Giunta Solinas. "La novità è che Sinnova entra nelle scuole per avvicinare i giovani alle nuove tecnologie digitali e per far capire loro che è importante non porsi dei limiti.
Cagliari, 19 settembre 2019 - "Sinnova è il simbolo di una Sardegna che affronta la sfida del futuro puntando sulla ricerca e sull’innovazione per creare uno scenario in cui possano nascere nuove imprese e nuove opportunità lavorative". Lo ha sottolineato stamane l’assessore regionale della Programmazione, Giuseppe Fasolino, nel suo intervento alla presentazione di "Sinnova 2019", il 7° salone dell’Innovazione in Sardegna in programma il 3 e 4 ottobre prossimi a Cagliari negli spazi di Sa Manifattura, in viale Regina Margherita 33 a Cagliari.

"Vogliamo così restituire alle nuove generazioni, che sono le future protagoniste della nostra economia, la speranza di poter realizzare idee vincenti nella nostra terra”, ha aggiunto l’esponente della Giunta Solinas. "La novità è che Sinnova entra nelle scuole per avvicinare i giovani alle nuove tecnologie digitali e per far capire loro che è importante non porsi dei limiti.

"Sinnova - ha proseguito Fasolino - è anche un messaggio che lanciamo oltremare: vogliamo attrarre anche nuovi investimenti internazionali, dimostrando che la Regione crede nei progetti innovativi, idonei a creare sviluppo senza pesanti contropartite in termini ambientali, di salute o di fruibilità del territorio".

A rappresentare la Regione - che partecipa all’organizzazione dell’evento con Sardegna Ricerche attraverso gli assessorati della Programmazione e dell’Industria - era presente anche l’assessore regionale dell’Industria, Anita Pili.

"Abbiamo organizzato le attività di B2B - ha detto l’assessore Pili - che consentiranno alle imprese di presentare prodotti, processi e servizi innovativi e incontrare altre aziende, centri di ricerca e istituzioni al fine di avviare accordi di partnership e collaborazione. Riconosciamo il valore aggiunto che questo evento può costituire per il settore imprenditoriale regionale. Per fare impresa oggi è necessario essere proattivi, ovvero capaci di trasformare i limiti in opportunità anticipando le nuove richieste del mercato, perché solo un’impresa orientata all’innovazione può essere competitiva e vincente nel mercato globale".

"Quest’anno la Sardegna parteciperà come unica regione in Italia al più grande evento tecnologico a livello internazionale, il 'Web Summit', che si terrà a novembre a Lisbona, dove sono state selezionate 25 imprese sarde. Queste sono le iniziative importanti e da sostenere", ha concluso l’assessore dell’Industria.