Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Legge Regionale 20 dicembre 2018, n. 45

Riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lettere a) ed e), del decreto legislativo n. 118 del 2011 e autorizzazione di spese non rientranti tra i debiti fuori bilancio.
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SARDEGNA n.58 - Parte I e II del 27 dicembre 2018

Il Consiglio Regionale
ha approvato

Il Presidente della Regione
Promulga
la seguente legge:

Art. 1
Riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lettera a), del decreto legislativo n. 118 del 2011


1. Ai sensi e per gli effetti dell'articolo 73, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42) e successive modifiche ed integrazioni, è riconosciuta la legittimità del debito fuori bilancio derivante da "sentenze esecutive", come di seguito dettagliato: a) debito fuori bilancio di euro 12.165,51, derivante da atto di pignoramento presso terzi promosso da Mario Todde contro Regione autonoma della Sardegna - debitore esecutato - Banca UNICREDIT Spa - Terzo pignorato, notificato in data 30 giugno 2017 in forza della sentenza n. 3650/2015 emessa dal Tribunale civile di Cagliari e dell'atto di precetto in rinnovazione notificato in data 9 giugno 2017. Sospeso di tesoreria da pignoramento presso terzi 2017 - 054489 R.G. n. 1667/2017.

Art. 2
Riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lettera e), del decreto legislativo n. 118 del 2011

1. Ai sensi e per gli effetti dell'articolo 73, comma 1, lettera e), del decreto legislativo n. 118 del 2011, e successive modifiche e integrazioni, è riconosciuta la legittimità dei debiti fuori bilancio derivanti da "acquisizione di beni e servizi in assenza del preventivo impegno di spesa", come di seguito dettagliati:
a) debito fuori bilancio di euro 16.540,11, di cui euro 14.242,81 per il 2018, euro 2.177,30 per il 2019, euro 120 per il 2020, derivante dal contratto stipulato in data 11 ottobre 2017, prot. n. 10392 dell'11 ottobre 2017 tra la Regione autonoma della Sardegna e il dottor Massimo Lucii in qualità di controllore di 1° livello, per i progetti INTENSE, ITACA, ITINERA, individuato con procedure ad evidenza pubblica con estrazione telematica da una short list compilata dall'Autorità di gestione;
b) debito fuori bilancio di euro 25.888,40, derivante dal contratto n. 18/2018, prot. n. 3610 del 3 aprile 2018 stipulato fra la Regione e la Società SP selezione personale Cagliari, individuata sul mercato elettronico per la pubblica amministrazione, per la fornitura di Servizi di facilitazione e definizione partecipata delle linee guida per il turismo accessibile del progetto ITACA;
c) debito fuori bilancio di euro 1.854,15, derivante dalle fatture inerenti la fornitura di vaccino agalassia contagiosa emesse, in assenza del preventivo impegno di spesa, negli anni 2005-2009-2010 per la copertura vaccinale obbligatoria e gratuita disposta dell'articolo 1, lettera c), della legge regionale 30 ottobre 1986, n. 57 (Provvidenze a favore delle aziende pastorali colpite da agalassia contagiosa), delle greggi a seguito di casi di agalassia contagiosa;
d) debito fuori bilancio di euro 116.703,00, derivante dalla proroga del contratto di servizio di trasporto pubblico locale stipulato tra l'Assessorato regionale dei trasporti e l'azienda Puddu Sandro autolinee di Puddu Sandro, ripartito in euro 78.958 per il 2018 e euro 37.745 per il 2019;
e) debito fuori bilancio di euro 33,77, derivante dalla fattura n. 20167110000204 del 13.9.2016 emessa da Banca Intesa San Paolo Spa per compensi dovuti per la gestione della legge regionale 7 giugno 1984, n. 28 (Provvedimenti urgenti per favorire l'occupazione);
f) debito fuori bilancio di euro 406,02, derivante dal contratto n. 19623/51 dell'8 maggio 2018, stipulato per l'effettuazione di una docenza nella materia "sicurezza sul lavoro" nel corso di formazione professionale n. 1013ORG05IACB180023 per "Imprenditore agricolo professionale", sede di Carbonia, sostenuto nell'anno 2018, a favore della dottoressa Giorgia Schirru;
g) debito fuori bilancio di euro 336.210,50, derivante da interventi effettuati nel cantiere di bonifica di Barraxiutta Domusnovas nell'ambito della Convenzione sottoscritta con l'ATI IFRAS il 29 maggio 2013 e in attuazione dell'ordinanza del Commissario delegato per l'emergenza ambientale n. 17 del 19 ottobre 2011, sostenuto nell'anno 2018, a favore dell'IFRAS Spa per gli interventi svolti in qualità di mandataria dell'ATI con DALCASSMA Spa;
h) debito fuori bilancio di euro 536,01, derivante dall'acquisizione di servizi in assenza del preventivo impegno di spesa;
i) debito fuori bilancio di euro 9.240,51, derivante dal contratto di locazione stipulato in data 25.11.2003 tra la Regione ed il Banco di Sardegna Spa (P.IVA 01577330903), con il quale quest'ultimo ha ceduto in locazione all'Amministrazione regionale un immobile sito in Roma, Via Lucullo n. 24, adibito ad Uffici di rappresentanza a decorrere dal 1° marzo 2003.

Art. 3
Autorizzazione alla copertura di spese non rientranti tra i debiti fuori bilancio di cui all'articolo 73 del decreto legislativo n. 118 del 2011

1. É autorizzata per l'anno 2018 la spesa di:
a) euro 600 derivante dagli oneri relativi al contributo obbligatorio all'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), a seguito dell'espletamento di gare aggiudicate nelle annualità 2011, 2012, 2013, 2014 e 2017;
b) euro 120, derivante dagli oneri relativi al contributo obbligatorio all'ANAC conseguenti all'espletamento di procedure di gara effettuate dal Servizio organizzazione, riforma, valutazione, formazione e sistema informativo del personale della Direzione generale dell'organizzazione e del personale per la realizzazione dei servizi di attività di formazione, realizzati nelle annualità 2011, 2012 e 2013;
c) euro 800, relativa al contributo obbligatorio dovuta ai sensi dell'articolo 1, comma 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 (Legge finanziaria 2006) all'ANAC, (bollettino MAV 2017 del 23 gennaio 2017 n. 01030612835231344) conseguenti all'espletamento di gare aggiudicate nell'annualità 2016;
d) euro 30, derivante dagli oneri relativi al contributo obbligatorio all'ANAC conseguente all'espletamento di una gara aggiudicata nell'annualità 2014;
e) euro 240, derivante dagli oneri relativi al contributo obbligatorio all'ANAC conseguente all'espletamento di gare aggiudicate nelle annualità 2016 e 2017;
f) euro 225, derivante dagli oneri relativi al contributo obbligatorio all'ANAC conseguenti all'espletamento di gare aggiudicate nell'annualità 2016 (missione 01 - programma 01 - titolo 1, capitolo SC01.0446);
g) euro 480, derivante dagli oneri relativi al contributo obbligatorio all'ANAC conseguenti all'espletamento di gare aggiudicate nell'annualità 2017 (missione 01 - programma 01 - titolo 1, SC08.7203).

Art. 4
Norma finanziaria

1. Alla copertura finanziaria degli oneri derivanti dalla presente legge, pari a euro 482.030,68, competenza per l'anno 2018 e cassa pari a euro 403.072,68, a euro 39.922,30 per l'anno 2019 e a euro 120 per l'anno 2020, si provvede con le riduzioni di spese e l'utilizzo delle disponibilità sussistenti nel bilancio di previsione della Regione 2018-2020, secondo le modalità rappresentate nella tabella A (Prospetto dimostrativo delle coperture finanziarie) allegata alla presente legge. Art. 5 Entrata in vigore 1. La presente legge entra in vigore il giorno della sua pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione autonoma della Sardegna (Buras).

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione.
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.


Data a Cagliari, addì 20 dicembre 2018
Pigliaru

Allegati alla presente legge:

Tabella A - Prospetto dimostrativo delle coperture finanziarie