Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Legge regionale 30 dicembre 1949, n. 10

Approvazione degli stati di previsione per l'entrata e per la spesa costituenti il Bilancio della Regione Sarda per l'anno 1950.
Il Consiglio Regionale ha approvato
Il Presidente della Giunta Regionale promulga la seguente legge:

Art. 1
E' autorizzata la riscossione delle entrate previste dall'art. 8 dello Statuto speciale per la Sardegna approvato con la legge 26 febbraio 1948 n. 3, giusta l' annesso stato di previsione (tabella A).

Art. 2
Il Presidente della Giunta Regionale, in relazione al disposto degli articoli 11 e 12 delle norme di attuazione dello Statuto approvate con decreto del Presidente della Repubblica 19 maggio 1949, n. 250, è autorizzato al pagamento delle spese ordinarie e straordinarie della Regione per l'anno finanziario 1950 in conformità all'annesso stato di previsione (tabella B).

Art. 3
Agli effetti dell'art. 40 RD 18 novembre 1923 n. 2440, sulla contabilità generale dello Stato, è approvato l'unito elenco n. 2 dei capitoli delle spese obbligatorie e d'ordine considerate nel Bilancio allegato alla presente legge.

Art. 4
Il Presidente della Giunta Regionale, su proposta dell'Assessore alle Finanze, udita la Giunta stessa, è autorizzato a disporre con decreto il prelevamento di somme dal Fondo di riserva per le spese obbligatorie e d'ordine inscritte nell'unito Bilancio (cap. 27) ripartendole fra i vari capitoli o istituendo capitoli nuovi.

Art. 5
Il Presidente della Giunta Regionale, su proposta dell'Assessore alle Finanze, udita la Giunta stessa, è autorizzato a disporre con decreto il prelevamento di somme dal Fondo di riserva (cap. 28) per le spese impreviste inscritte nell'unito Bilancio ripartendole fra i vari capitoli o istituendo capitoli nuovi.

Art. 6
Il Presidente della Giunta Regionale, su proposta dell'Assessore alle Finanze, udita la Giunta stessa, è autorizzato, ove occorra, a disporre con decreto la ripartizione in articoli delle somme stanziate nei vari capitoli dell'allegato Bilancio.

Art. 7
E' autorizzata l'accensione da parte della Regione dei crediti di cui ai capitoli 120, 121, 122, 123, 124, 125 dello stato di previsione della spesa di cui all'allegata tabella B e la loro iscrizione sui registri di consistenza del Patrimonio regionale giusta l' art. 40 del DPR 19 maggio 1949, n. 250 - Norme di attuazione dello Statuto speciale per la Sardegna, e giusta le disposizioni del RD 18 novembre 1923, n. 2440, - Legge sulla contabilità di Stato e del Regolamento 23 maggio 1924, n. 827, per l'esecuzione della legge sull'Amministrazione del patrimonio e sulla contabilità generale dello Stato. - Titolo I capo III. Con successive disposizioni verranno determinate le modalità relative all'impiego e al ricupero delle somme suddette.

Art. 8
E' approvato il seguente riepilogo dal quale risulta il complesso delle Entrate e delle Spese previste per l'anno finanziario 1950. La presente legge sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Data a Cagliari il 13 febbraio 1950

Entrate.

Allegato 1
Quadro generale riassuntivo del bilancio della Regione sarda per l'esercizio finanziario 1950. (Tabella Ristrutturata)
Entrate ordinarie effettive per le denominazioni: //
Redditi patrimoniali, L. 21.000.000; //
Tributi: imposte dirette, L. 750.000.000; //
Tributi: tasse e imposte indirette sugli affari, L.
2.472.000.000; // Tributi: imposte indirette sui consumi, L.
65.000.000; // Tributi: monopoli, L. 3.502.700.000; //
Tributi: proventi servizi pubblici minori, L. 2.000.000; //
Rimborsi e concorsi nelle spese, L. 20.000.000.
Entrate straordinarie effettive per la denominazione: //
Entrate diverse, L. 1.000.000.

Totale: //
Entrate ordinarie effettive, L. 6.832.700.000; //
Entrate straordinarie effettive, L. 1.000.000.
Totale generale dell'entrata, L. 6.833.700.000.

Spese.

Spese ordinarie effettive per gli assessorati: //
Finanze, L. 322.200.000; //
Interni e turismo, L. 6.500.000; //
Lavori pubblici, L. 34.000.000; //
Agricoltura e foreste, L. 244.300.000; //
Industria e commercio, L. 48.500.000; //
Lavoro e previdenza sociale, L. 700.000; //
Igiene, sanità e pubblica istruzione, L. 60.000.000.

Spese straordinarie effettive per gli assessorati: //
Finanze, L. 28.500.000; //
Interni e turismo, L. 80.000.000; //
Lavori pubblici, L. 1.170.000.000; //
Agricoltura e foreste, L. 2.440.100.000; //
Industria e commercio, L. 108.000.000; //
Lavoro e previdenza sociale, L. 560.900.000; //
Igiene, sanità e pubblica istruzione, L. 820.000.000; //
Trasporti, L. 10.000.000.

Spese straordinarie per movimento capitali per gli assessorati: //
Industria e commercio, L. 800.000.000; //
Lavoro e previdenza sociale, L. 100.000.000.

Totale delle spese per gli assessorati: //
Finanze, L. 350.700.000; //
Interni e turismo, L. 86.500.000; //
Lavori pubblici, L. 1.204.000.000; //
Agricoltura e foreste, L. 2.684.400.000; //
Industria e commercio, L. 956.500.000; //
Lavoro e previdenza sociale, L. 661.600.000; //
Igiene, sanità e pubblica istruzione, L. 880.000.000; //
Trasporti, L. 10.000.000.

Totale: //
Spese ordinarie effettive, L. 716.200.000; //
Spese straordinarie effettive, L. 5.217.500.000; //
Spese straordinarie per movimento capitali, L. 900.000.000.
Totale generale delle spese, L. 6.833.700.000.

Allegato 2
Quadro generale riassuntivo del bilancio della Regione sarda per l'esercizio finanziario 1950. (Tabella Ristrutturata)

Titolo dedotto

Capitoli delle entrate e delle spese del bilancio della Regione sarda per l' esercizio finanziario 1950.