Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Insularità, Pigliaru a Tajani: "Incidere su normativa europea aiuti di Stato"

"Uniti siamo più forti nei rapporti con i reciproci governi e possiamo parlare all’Europa con una voce sola ogni volta che si tratta di presentare istanze comuni, così come di sostenere l'adozione di misure specifiche e di risorse adeguate a favore delle isole. È prioritario incidere sulla normativa europea - ha detto Pigliaru -, a cominciare dagli aiuti di stato".
CAGLIARI, 8 APRILE 2017 - Il tema dell’insularità è stato al centro dell’incontro, oggi a Villa Devoto, tra il presidente della Regione Francesco Pigliaru e il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, incontro al quale ha partecipato l’eurodeputato Salvatore Cicu. Francesco Pigliaru ha illustrato al presidente Tajani l’intesa firmata a novembre 2016 con Corsica e Baleari, spiegando contenuti e obiettivi. "L’accordo a tre è nato dalla necessità evidente di dare risposte comuni a problemi comuni utilizzando un metodo condiviso”, ha detto Francesco Pigliaru. "Uniti siamo più forti nei rapporti con i reciproci governi e possiamo parlare all’Europa con una voce sola ogni volta che si tratta di presentare istanze comuni, così come di sostenere l'adozione di misure specifiche e di risorse adeguate a favore delle isole. È prioritario incidere sulla normativa europea - ha concluso Pigliaru -, a cominciare dagli aiuti di stato".

Al presidente Tajani, che ha espresso apprezzamento per il lavoro portato avanti dalla Regione Sardegna e dichiarato di volerlo sostenere in ambito europeo, è stato illustrato anche il “Dossier insularità”. Lo studio, consegnato al Governo nel 2015, misura concretamente gli svantaggi dati dalla condizione geografica di insularità anche in termini di mancato sviluppo e ha costituito la base per il Patto per la Sardegna, con il quale la Regione ha ottenuto 3 miliardi di risorse mirate, destinate a metano, trasporti e infrastrutture.