Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Metro di Cagliari, nasce la nuova tratta Bonaria-Poetto. Il Presidente Solinas: "Puntiamo su un sistema integrato e moderno di trasporti

"Il protocollo è il frutto della collaborazione e della sinergia tra tutti i soggetti coinvolti. Imprimendo un’accelerazione per la realizzazione dell’opera abbiamo scongiurato la perdita dei fondi”, ha proseguito l’esponente della Giunta Solinas.
Cagliari, 3 marzo 2020 - "Dotare Cagliari di un sistema integrato pubblico di trasporti che faccia perno sulla mobilità leggera è un obiettivo importante che stiamo perseguendo. La firma del protocollo che inaugura il percorso di realizzazione di un nuovo tratto di metro leggera a Cagliari rappresenta un risultato importante in termini di diritto alla mobilità, in linea con le direttive sui trasporti legate alla sostenibilità e alla tutela dell’ambiente. Sarà sempre più comodo, non solo per i cagliaritani, raggiungere il Poetto in ogni periodo dell’anno". Così il Presidente della Regione Christian Solinas commenta la firma del protocollo d’intesa tra Assessorato dei Trasporti, Città metropolitana, Comune di Cagliari e Arst per la nuova tratta “Bonaria-Poetto, Marina Piccola” della metro leggera.

“Oggi avviamo il percorso per la realizzazione di una tratta della metropolitana leggera importante per la città di Cagliari perché collegherà il centro al Poetto”, ha detto l’Assessore dei Trasporti Giorgio Todde a margine della firma. "Il protocollo è il frutto della collaborazione e della sinergia tra tutti i soggetti coinvolti. Imprimendo un’accelerazione per la realizzazione dell’opera abbiamo scongiurato la perdita dei fondi”, ha proseguito l’esponente della Giunta Solinas.

La nuova tratta, strutturata da 5 fermate su un percorso lungo 4.420 metri, è finanziata con un importo di oltre 44 milioni derivanti da fondi FSC 2014/2020 inseriti nel Patto per lo sviluppo della Città metropolitana di Cagliari.

Alla firma del protocollo seguiranno tutti gli atti necessari per la progettazione definitiva ed esecutiva e per la successiva realizzazione dell’opera con previsione di fine lavori per il 31 dicembre 2025.