Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Strade, dopo 15 anni di attesa domani l'appalto da 70 milioni per completare la 125. Maninchedda: "E' il primo tassello dell'Apq viabilità"

"Governare significa dimostrare giorno dopo giorno che si può trasformare la realtà. Noi lo stiamo facendo e l'aver sbloccato un bando fermo da più di tre legislature è la prova che con un impegno serio e quotidiano si raggiungono risultati importanti". L'ha detto il Presidente della Regione Francesco Pigliaru commentando un traguardo storico per le strade sarde.
Viabilità trasporti strade
CAGLIARI, 16 SETTEMBRE 2014 - "Governare significa dimostrare giorno dopo giorno che si può trasformare la realtà. Noi lo stiamo facendo e l'aver sbloccato un bando fermo da più di tre legislature è la prova che con un impegno serio e quotidiano si raggiungono risultati importanti". L'ha detto il Presidente della Regione Francesco Pigliaru commentando un traguardo storico per le strade sarde: vanno infatti in appalto domani, dopo 15 anni di attesa, gli ultimi due lotti della Statale 125, la "Nuova Orientale Sarda", che sarà finalmente completata con un investimento di oltre 70 milioni di euro. L'ha comunicato in Giunta l'assessore dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda, annunciando che il bando sarà pubblicato domani 17 settembre sulla Gazzetta Ufficiale. L'Assessore Maninchedda sottolinea che si tratta della "prima, concreta attuazione dell'Accordo di programma quadro Viabilità rinforzato. Abbiamo sbloccato il bando e i lavori saranno appaltati entro dicembre: stiamo completando un'altra infrastruttura strategica per la nostra regione - aggiunge Maninchedda - e voglio ringraziare per aver contribuito con un lavoro corale a raggiungere questo importante risultato i consiglieri regionali, i nostri deputati, il ministro Lupi e il presidente dell'Anas Ciucci". I lotti che saranno appaltati sono il Tertenia-San Priamo (primo lotto, primo stralcio dal km 0+000al km 5+665 per un importo a base d'appalto di 42.222.189,31 euro) e il Tertenia-Tortolì (quarto lotto, secondo stralcio, importo a base d'appalto di 28.680.175,80 euro).